Articolo 39

ART. 39 – Il denaro che forma parte del patrimonio sociale, sarà impiegato nel modo più fruttifero o più sicuro possibile e cioè:

  1. in titoli emessi e garantiti dallo Stato;
  2. in depositi presso Casse di Risparmio o Banche riconosciute solide;
  3. i mutui ipotecari, su terreni fino a 1/3 del loro valore o su fabbricati sino ad 1/4 e della durata non superiore ai cinque anni.

Parte dei fondi, con l’autorizzazione dell’assemblea generale dei soci, potrà essere investita per scopi di interesse morale ed economico degli operai e mai in speculazioni di esito dubbio, o non consono allo spirito della istituzione.

Ad eccezione delle spese di amministrazione, il denaro sociale non può essere erogato a fini diversi per i quali la Società è stata costituita.